Roma
Roma
Roma
Roma
Roma
Roma

Specialità romane

Vino, olio, salumi e formaggi sono i componenti di una tradizione culinaria di forte impronta contadina.
Nell’area di Cerveteri si coltivano i gustosi carciofi romaneschi, mentre i dintorni di Nemi sono famosi per la produzione delle prelibate fragoline. Il pane è la specialità di Lariano e Genzano, la porchetta ha la sua patria ad Ariccia, degustata nelle caratteristiche fraschette, le ciliegie a Palombara Sabina.
 
Tra gli altri prodotti, i marroni, le fave, le pesche, i fichi e le olive.
piatti tipici della tradizione laziale sono quelli universalmente apprezzati e conosciuti della cucina romana. I famosi bucatini all’amatriciana che utilizzano il famoso guanciale tagliato a dadini, la fanno da padroni, ma primi piatti tipici sono  anche i rigatoni alla carbonara, gli spaghetti cacio e pepe, le penne all’arrabbiata. Non mancano le minestre di legumi di fagioli, fave, ceci e lenticchie, tipiche della campagna romana. 

Tra le carni, l’abbacchio è il vero principe della tavola ma troviamo anche la coda alla vaccinara, la trippa e la pajata. Formaggio tipicamente laziale è il pecorino che, col suo sapore intenso, spesso viene aggiunto ai primi piatti o gustato a scaglie.

I prodotti da forno semplici e fragranti sono il pane, di cui quello di Genzano ha ottenuto il riconoscimento IGT, e poi biscotti, tozzetti, mostaccioli, ciambelline al vino e la famosa Pupazza di Frascati. I vini tipici DOC che si producono nel territorio sono ben undici: Zagarolo, Montecompatri-Colonna, Frascati, Marino, Colli Albani, Colli Lanuvini, Velletri, Cesanese di Olevano Romano, Genazzano, Castelli Romani, Cori. Numerose sono anche le produzioni di vini da tavola e IGT.

 

 

Degustare a Roma