Prato
Prato
Prato
Prato
Prato
Prato

Prato

Prato si trova nel cuore della regione, vicina alle città d'arte più famose nel mondo: Firenze, Lucca, Pisa, Siena. E' la seconda città della Toscana, la terza dell'Italia centrale per numero di abitanti. 
La città fonda le sue radici sull'arte e la natura anche se deve il suo sviluppo economico al settore tessile, sulla cui storia si fonda gran parte dell'economia della provincia; una storia ancora attuale e attorno alla quale Prato è cresciuta, ha costruito la sua ricchezza, ha svi­luppato i valori dell'accoglienza e del confronto fra cul­ture diverse. 

È un territorio assai vario, in grado di offrire attrattive storico-artistiche di grande rilievo attraverso un itinerario alla scoperta di tesori dell'epoca etrusca , passando per il Medioevo, arriva fino all'età contemporanea. 
La provincia di Prato è una vera e propria scoperta. Nessuno si aspetta che una provincia, conosciuta nel mondo principalmente perché tra i più importanti distretti tessili, custodisca anche uno scrigno di così pregevoli tesori, dove la tradizione dei buoni cibi e delle memorie antiche si fondono con grande dinamismo a tutto ciò che è nuovo, moderno e giovane. 
La provincia comprende i comuni di Cantagallo, Carmignano, Montemurlo, Poggio a Caiano, Vaiano e Vernio. 


Visitare Prato e dintorni

Prato offre al visitatore attrattive storico-artistiche di grande rilievo:  nel centro storico, spicca, il Castello dell'Imperatore (testimonianza di architettura sveva unica nell'Italia centro-settentrionale), il Duomo dove è conservata la venerata reliquia della Sacra Cintola della Madonna e dove si possono ammirare gli splendidi affreschi di Filippo Lippi recentemente restaurati. Sulla facciata del Duomo il pulpito di...

Specialità pratesi

Come tutta la cucina toscana, anche quella pratese è una cucina semplice, frutto di tradizioni derivate da piatti poveri, in cui si cerca di utilizzare ogni parte commestibile degli ingredienti per sprecare il meno possibile. Piatto tipico per eccellenza è il sedano alla pratese, preparato con le coste più tenere dell'ortaggio, farcite con un impasto di fegatini di pollo, polpa di vitello, tuorli d'uovo e spezie, fritte in abbondante olio ed...